manifesto fdm 2019
La Festa della Musica in Italia - 2013
Il 21 giugno 2013 la musica e le sue note hanno echeggiato in oltre 60 città italiane. L’Associazione italiana per la Promozione della Festa della Musica (AIPFM), che si impegna da qualche anno a sviluppare la manifestazione sull ’insieme del territorio italiano, può oggi vantare un reale successo, risultato di un ’azione paziente e motivata, mirata a coinvolgere i comuni su tutto il territorio e ad iscrivere la Festa della Musica nella cultura e la memoria di quelli che hanno scelto di aderire.
Difficile fare il conto dei musicisti coinvolti nella XIX Festa della Musica in Italia, però si può affermare una presenza massiccia di giovani artisti amatori che hanno avuto l ’opportunità di esibirsi di fronte ad un pubblico che spesso ignora i giovani talenti locali.
60 città ed altrettante feste diverse, ognuna caratterizzata dalla propria storia, dalla propria cultura e dalla propria popolazione.
È la ragione per la quale la festa riveste la sua dimensione di aggregazione sociale e culturale, essendo gli attori locali, associazioni, scuole, conservatori, corali, bande, giovani musicisti amatori ma anche professionisti, gruppi di teatro di strada e tutti quelli che dimentichiamo di citare … che danno alla manifestazione la sua impronta territoriale. E’ anche il momento, per ognuna di queste città, di portare verso il pubblico la moltitudine delle iniziative musicali che si svolgono durante l ’anno in ambienti spesso riservati.

Le Regioni italiane, nella loro grande maggioranza, sono state rappresentate attraverso la partecipazione di numerose città :

In Lombardia, il Comune di Ranco giunge alla sua III edizione, 18 gruppi musicali  si sono alternati in 5 postazioni diverse riempiendo il paese di suoni;il festival di Bellagio e del Lago di Como ha organizzato il Concerto Verdiano per la Festa della Musica Europea e a Brescia, la sezione territoriale della SIEM, al teatro S. Carlino, ha dato spazio a tutta una serie di performance classiche, il programma Flauto, orchestra d ’archi, insieme di ottoni del liceo musicale, mentre a Mantova ha fatto da protagonista il concerto intitolato IL SUONO DEL MITO, dai miti greci a Paganini, musica di ispirazione dall ’Ucraina, dalla Polonia e dall’Italia. A Milano 3 giorni di festa, all'insegna dell' Hip-Hop e Dj-Set al Parco Forlanini, hanno registrato numerosi gruppi venuti dall ’Europa e dagli Stati Uniti. Dopo il grande successo dello scorso anno, San Pellegrino Terme, in collaborazione con le Federazioni Cisl, la Filca e la Fai, e l ’Amministrazione Comunale, ha celebrato la Festa della Musica nelle due giornate del 21 e 22 giugno. Note, musica ed emozioni nelle vie, nelle piazze, nei cortili del centro storico di Abbiategrasso.

La Campania celebra la festa che dura 3 giorni a Napoli dove si esibiscono tra l ’altro Slivovitz live, performance live e dj set organizzato dall’ Istituto francese, Live Bandoneon: Tango Sonos Duo de Milonga Portena,  a Salerno con 3 serate di musica classica, jazz, negro folk e a Caposelecon la Lucia jazz Band, la Scuola di Tarantella Montemaranese, Sound Souls e Spirituals. Ischiaconferma la presenza per la IV edizione, nel meraviglioso scenario dell ’isola.

L’Emilia-Romagna rappresentata dalla città di Bologna, grazie alla collaborazione con la sezione territoriale della SIEM, ha dedicato spazio ai bambini, ai giovani e al teatro di strada mentre a San Mauro Pascoli 4 piazze sono state dedicate alla musica pop/rock & soul senza dimenticare la scuola di musica che ha consente ad 80 musicisti di esibirsi in piazza Berlinguer.

Il Friuli-Venezia Giulia con la partecipazione di Trieste, il 20, 21 e 22 giugno il Parco di San Giovanni si è riempito per 3 giorni di progetti con tematiche sociali, dimostrazioni di Street Art ed esibizioni musicali all’ aperto. La Filca Cisl regionale, invece ha organizzato la Festa della Musica a Udine, in collaborazione con Udin&Jazz e Homepage Festival.

La Calabria conta 3 comuni aderenti, Filadelfia, ormai Comune storico, Siderno, che ha riconfermato con un ampio programma la sua presenza per il III anno e Sant’Agata d’Esaro che, nonostante la I edizione, ha organizzato tra l’atro una maratona musicale nelle 3 giornate del 21, 22 e 23 giugno a partire dalle ore 20.00 con I Cantaturi i Sanginitu, gruppo tradizionale calabrese.

Intorno a Roma, nel Lazio, partecipano Lanuvio che offre da anni uno spazio ai giovani per una festa della musica che consente di dare la misura del loro talento musicale sulla piazza principale, e Colleferro che raggiunge quest ’anno l’Associazione per la massima soddisfazione del sindaco della citt à.

Nelle Marche, Senigallia si vede raggiunta da Ascoli Piceno, Corinaldo e Montecassiano, che riservano uno spazio musicale alle scuole e istituzioni musicali dei rispettivi territori. A Senigallia, per la 12ma edizione prodotta direttamente dall’ AIPFM, i grandi momenti sono stati segnati dal concerto di Sandro Joyeux per un concerto dalle sonorità africane, poi spazio al reggae dei Muiravale Freetown che rendono omaggio all ’”Hermano Alfredo” del Mozambico e finalmente la voce, l ’energia e il sorriso di Martha High, «  la Principessa del Soul » come la chiamava James Brown, che faceva rivivere l ’universo americano degli anni ’60 del soul e del rythm and blues.
 
Il Piemonte registra la partecipazione di Asti, Biella, Torino e Frassineto Po con una rassegna musicale « Rock, Pop, e un pò Jazz» . Il capoluogo piemontese, come lo scorso anno ha puntato a festeggiare la musica attraverso l’esibizione di musicisti, professionisti e non, in un intrecciarsi di suoni e ritmiche di ogni genere che hanno riempito le vie del Quadrilatero Romano a partire dalle 17 del 21 giugno.
Quattro comuni della Puglia, Bitonto, Galatina, San Vito dei Normanni e Martina Franca hanno proposto programmazioni particolarmente ricche all ’interno di chiese e chiostri, implicando le risorse locali della musica classica ma anche bar e locali per i gruppi rock, hip-hop e pop.

In Sardegna la festa è stata celebrata per il primo anno a Carloforte, dove il solstizio d’estate è stato accolto con due eventi in uno, tra musica e poesia. Dopo il successo dello scorso anno, la Filca Cisl di Ogliastra ripropone la Festa della Musica a Tortolì, con un programma ricco di progetti artistici, sportivi, culturali e musicali. A Santa Teresa di Gallura, città storica della manifestazione in Sardegna, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, l’associazione culturale Iskeliu di Tempio Pausania propone «SARDEGNA SOTTOSOPRA - SUONI E IMMAGINI IN DISSOLVENZA».
In Sicilia, a Lentini nel giardino della Chiesa di Cristo Re il blues e il jazz hanno riempito di note il paese, mentre a Siracusa, grazie all ’Associazione I Lapilli, un ricchissimo programma si è svolto in nove zone della città, e ha comportato momenti di musica popolare con, tra l ’altro, la Capoeira, balli folklorici locali, artisti di strada ma anche la musica classica e ovviamente le altre, Rock, Pop, Reggae etc.

I Comuni del Trentino-Alto-Adige, con Arco, Ledro, Brunico, Nago Torbole e Pellizzano fanno parte, in particolare le prime citate (Arco et Ledro) dei Comuni pionieri della Festa della Musica in Italia, e ogni anno propongono una vastissima programmazione nelle piazze, nei giardini e le chiese, dando cos ì a numerosissimi gruppi di giovani musicisti, rock, funk, hard rock, jazz rock, world music, reggae etc, l’ occasione di esibirsi, riservando tuttavia il loro spazio al classico e alla musica sacra.

A Perugia in Umbria questa edizione della festa della musica  si è sviluppata in due scenari differenti. Il Parco del Fuseum, con due giornate dedicate interamente a performance musicali e i giardini del Frontone, organizzato dall’ Associazione di Promozione Sociale, Arci ReWork, che ha dedicato l’evento al concetto di “Ritmo” attraverso la musica e la danza, con il desiderio di fare della manifestazione il momento conclusivo forte di alcuni progetti patrocinati dalla citt à intitolati «Contaminazioni »,  «Suono da Cane » e «Sottosuolo Spring Festival ». Per il secondo anno la Filca Cisl Umbria ha dato vita alla manifestazione nella sontuosa città di Spello, un’occasione per creare momenti di associazionismo tra diverse generazioni e far conoscere i vari talenti locali.

La città di Cogne, in Val d’Aosta aderisce per la prima volta alla festa della musica lanciando un appello a tutti i musicisti per esibirsi in un palcoscenico naturale nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso. Terra di fisarmonicisti autodidatti, accoglie ogni anno interpreti di alto livello, capaci di interpretare in modo nuovo e particolare il repertorio classico per fisarmonica:  dalla Musette al Tango Argentino, dalla Musica Classica al Jazz!

In Veneto Padova, organizzato dalla sezione territoriale della SIEM, ha prodotto una tre giorni dedicati soprattutto alla musica Antica, Classica e Jazz con sfilata di Bande folkloristiche in sei luoghi differenti della città. Sona ha organizzato nella giornata del 21 una scena musicale nel parco di Villa Trevisani coinvolgendo vari generi musicali. A Treviso la Filca Cisl in Piazza dei Signori ha organizzato uno spettacolo poliedrico con solisti e gruppi musicali vari. A Verona la CSM ha dato vita a tre giorni di band musicali giovanili, con 2 giornate dedicate a Seminari sulla Discografia e sulla Percussione.

2013 è anche per la nostra Associazione il 19 ° anniversario dell’organizzazione della Festa della Musica iniziata con la prima edizione a Napoli nel 1995 sotto l ’egida del suo Assessore alla Cultura, Renato Nicolini, che ci ha lasciati nell’ agosto dello scorso anno e al quale è stata dedicata  questa edizione. In questo periodo di forti restrizioni dei budget comunali ed in particolare nel campo della cultura, l’adesione di numerose citt à alla FDM non fa che rinforzare il senso della manifestazione nel suo concetto di aggregazione sociale e culturale, e rivela il reale interesse riconosciuto dai responsabili locali.
Dobbiamo inoltre sottolineare lo sforzo effettuato dall’ AIPFM per continuare a sviluppare sul territorio italiano un progetto in cui crede fortemente fin dall’inizio, per conferirgli una vera dimensione nazionale ed europea, e aldil à dei drastici limiti finanziari, garantirne l’ esistenza, la qualità e la visibilità . 

Che la festa continui!
Il 2014 sarà la XX edizione organizzata dall’AIPFM della Festa della Musica in Italia.



manifesto fdm 2019
Area Riservata
Dall'edizione 2016 il Mibac ha deciso di dare un forte segnale per la promozione di una delle Feste più affascinanti che la cultura possa offrire. La Festa della Musica. Una festa che, come avviene in altre parti d'Europa, coinvolga in maniera organica tutta l’Italia trasmettendo quel messaggio di cultura, partecipazione, integrazione, armonia e universalità che solo la musica riesce a dare. Un grande evento che porti la musica in ogni luogo. Ogni tipo di musica. Ogni tipo di luogo. ...
SIAE è una Società di gestione collettiva del diritto d'autore, cioè un ente costituito da associati che si occupa dell'intermediazione dei diritti d'autore in tutti i settori della cultura. La Società Italiana degli Autori ed Editori non ha scopo di lucro ed è da sempre “dalla parte di chi crea” attraverso il sostegno a numerosi progetti dedicati alla creatività e al talento, e alle attività sociali e di solidarietà.Oggi la Società Italiana degli Autori ed Editori è al sesto posto della ...
La vocazione musicale è propria di tutti i popoli e di tutte le culture. L’Italia, più di ogni altro Paese, ha espresso la capacità di rappresentarsi attraverso l’espressione spettacolare, come tradizione e come ribellione, come conservazione e come novità. Questo carattere profondamente ludico e drammatico la caratterizza e la vitalizza, rendendola unica e riconoscibile. Inoltre il suo aspetto sempre più multietnico, le permette di accogliere suggestioni transnazionali che rifiutano confini ...

Promosso da

logoMIBAC

Ministero
per i Beni e le
Attività Culturali

Via del Collegio Romano, 27
00186 - Roma
urp@beniculturali.it
www.beniculturali.it
siae

Società Italiana
degli Autori
ed Editori

Tel. 06.599.05.100
Autori ed Editori
Tel. 06.599.052.00
Utilizzatori
Fax 06.596.470.50 .52
www.siae.it
aipfm
Via San Calepodio, 5/a
00152 - Roma
Tel. 06.580.38.25
Fax 06.622.78.726
festadellamusica@aipfm.it
Seguici su Facebook
Seguici anche su Twitter

Commissione europea

Rappresentanza in Italia

Via Quattro Novembre, 149
00187 - Roma
Tel. +39 06 699991

Con il contributo di:

Logo Afi

Main media partners

Rai

Media partners

Rai Radio 3
Grandi Stazioni Retail
telesia
Trenitalia

Partners istituzionali

esteri
giustizia
salute
istruzione
difesa
conferenza regioni
unpli
anci
ENDAS - Comitato Provinciale Imperia

Con il patrocinio di:

ang

Partners

feniarco
cafim
assaeroporti
enac
mei
dm nusic
calabriasona
Fimi
PMI
audiocoop
agimus
Ambasciata di Francia in Italia
i live music
rock
prog
vinile
sistema
Federalberghi
arci
loreal
assonat
confronti
A1
impala
legamon graphic design
lavanda
logo3bSalva

Info

Contatti
Informazioni
Comunicati stampa
Rassegna stampa
Annual Reports
Privacy Policy

La Festa

Spirito della Festa
Come partecipare
I Manifesti
Istruzioni per l'uso
La Comunicazione
SIAE
FAQ Organizzatori
FAQ Artisti
Gallery