Festa della Musica 2018: un INNO ALLA GIOIA con più di 9.000 eventi in 700 città in tutta Italia.
Bonisoli: la cultura della musica sbarca nelle periferie. Testimonial d’eccezione il Maestro Ezio Bosso che dirige l’Orchestra giovanile italiana al Teatro Romano di Fiesole

Nel giorno del solstizio d’estate torna in tutta Italia l’atteso appuntamento con la Festa della Musica 2018: più di 9.000 musicisti giovedì 21 giugno animeranno infatti le piazze e le strade, i palazzi e i musei, i cieli e le stazioni, i centri e le periferie, gli ospedali e le carceri di oltre 600 città in tutta Italia. Dal jazz al soul, dalla musica da camera all’heavy metal, dalla classica al rock, dalla drum and bass alla musica barocca in costume, migliaia di eventi scalderanno i palchi delle nostre città per una festa che rappresenta un vero e proprio Inno alla Gioia, in occasione dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale. 

“La Festa della Musica, quest'anno, porterà la cultura anche in molte periferie, toccando quartieri come lo Zen 2 a Palermo, Tor Bella Monaca e Ponte di Nona a Roma, Sestri Ponente a Genova, rione Sanità a Napoli e tanti altri. Bisogna far tornare a vivere l'arte, la musica e la cultura nelle nostre periferie, in modo che siano uno stimolo all'integrazione e alla crescita umana. Questa kermesse, inoltre, sarà una grande festa dedicata soprattutto ai giovani, al loro talento straordinario e alla loro creatività. Saranno coinvolte in maniera capillare le piazze, le istituzioni, i musei, i centri di cultura per trasmettere quel messaggio di partecipazione che solo la musica riesce a dare. Ringrazio tutti coloro che hanno dedicato il loro tempo e che hanno lavorato a questa manifestazione”. Così il ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Alberto Bonisoli. 

“Un giornata unica per fare musica ovunque ed in ogni modo. Su un aereo, una periferia italiana, in un museo o in una scuola. Un inno alla gioia che inonda di note e di colori tutto il Paese. Con la soddisfazione di aver reso in poco tempo questa festa un punto di riferimento per tutti i partner europei. Per una festa così universale e cosi piena di gioia non potevamo avere testimonial migliore di un uomo e un artista fantastico come Ezio Bosso” ha dichiarato il coordinatore della Festa Paolo Masini.
Quest’anno infatti la Festa si avvale di un testimonial d’eccezione, il maestro Ezio Bosso che il 21 giugno dirige l’Orchestra Giovanile Italiana della Scuola di Musica di Fiesole al Teatro Romano della cittadina toscana: un’occasione imperdibile per un progetto realizzato grazie alla Comunità europea che terrà un incontro/dialogo con i cittadini prima del concerto, con alcuni rappresentanti del Parlamento Europeo. "La musica deve essere ovunque e tutti ci impegniamo affinché sia ovunque, perché la musica ci insegna ad ascoltarci l'un l'altro e festeggiarla vuol dire festeggiare anche il capirsi senza pregiudizi" ha dichiarato Ezio Bosso.

“Rinnoviamo il nostro sostegno alla Festa della Musica con sempre maggiore convinzione ed entusiasmo: l’attenzione della Società Italiana degli Autori ed Editori verso il mondo della musica è totale, come dimostrano le decine di meravigliose iniziative che supportiamo e promuoviamo, con un occhio particolare a quei progetti che coinvolgono i giovani e il territorio. La Festa, che ogni anno celebra il solstizio d’estate all’insegna della gioia e della condivisione, risponde a tutte le caratteristiche che come SIAE difendiamo e valorizziamo. Consapevoli del fatto che la musica è un settore portante per la creatività e la cultura italiana, abbiamo confermato anche quest’anno tariffe particolarmente ridotte per incentivare i Comuni e gli organizzatori ad aderire alla Festa, a coinvolgere i giovani e a dar vita a quanti più concerti e spettacoli di musica dal vivo, nel rispetto del diritto d’autore che è un diritto del lavoro”. Ha dichiarato Gaetano Blandini, Direttore Generale SIAE.

Dal Museo Archeologico di Cagliari alla Reggia di Caserta, dalla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze al parco Archeologico di Paestum, dal Museo Etrusco di Villa Giulia a Roma all’Archivio di Stato di Venezia, fino al Museo di Capodimonte di Napoli: oltre 40 luoghi della cultura del MiBACT ospiteranno eccezionalmente altrettante iniziative musicali che spaziano dal coro al dj- set, dalla musica classica al rock, fino alla filo diffusione. La musica sarà inoltre protagonista negli ospedali, nei conservatori, nelle biblioteche, in 25 case di reclusione/circondariali e con più di 100 corali distribuite su tutto il territorio. Inoltre, grazie alla consueta partnership tra Carrefour e “Festa della Musica”, oltre 240 Carrefour diventeranno un vero e proprio palcoscenico e luogo di incontro. Anche quest’anno la musica sbarca nelle periferie grazie ai 14 Punti Luce di Save the Children che ospiteranno concerti, eventi e performance, in particolare a Napoli (Sanità, Barra e Chiaiano) a Milano (Giambellino e Quartoggiaro) a Roma (Ponte di Nona) e a Palermo (Zen 2). E proprio Palermo, Capitale Italiana della Cultura 2018 che – come da tradizione - sabato 16 giugno inaugura con “Mille giovani per la Festa della Musica” un’anteprima di concerti ed eventi.

L’iniziativa è promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dalla SIAE e dall’AIPFM (Associazione italiana per la promozione della Festa della Musica), in collaborazione con UNPLI, Feniarco, l’Anci, la Conferenza delle Regioni, il Miur, il Ministero degli Affari Esteri, il Ministero della Salute, il Ministero della Difesa e quello di Grazia e Giustizia. Sponsor dell’evento Carrefour. Main Media Partner: RAI Media Partner: Rai radio Tre, Grandi Stazioni Retail, Telesia e Trenitalia.


Roma, 13 giugno 2018 
Ufficio Stampa MiBACT

Festa della Musica 2017, il 21 giugno più di 9 mila eventi in oltre 500 città per celebrare il solstizio d’estate
Franceschini: in aumento le città coinvolte, +85% rispetto al 2016.

"LA STRADA SUONA" È IL TEMA DI QUEST’ANNO
Anche quest’anno il 21 giugno, giorno del solstizio d’estate, si terrà la Festa della Musica. Un’iniziativa che, come avviene in tutta Europa, coinvolge in maniera organica l’Italia intera trasmettendo quel messaggio di cultura, partecipazione, integrazione, armonia e universalità che solo la musica riesce a dare. Oltre 9 mila eventi nelle piazze, nelle strade, nei parchi, nei musei, nei luoghi di culto, nelle carceri, nelle ambasciate, negli ospedali, nei centri di cultura, nelle stazioni ferroviarie, negli aeroporti e nelle metropolitane di 511 città e borghi italiani e 41 sedi diplomatiche all’estero. Per questa edizione, l’Italia ha dato il tema La strada suona esortando, come avviene in Francia - dove la festa è nata 25 anni fa - i cittadini a esibirsi all’aperto con i propri strumenti unendosi idealmente ai tanti artisti coinvolti.Anche quest’anno il 21 giugno, giorno del solstizio d’estate, si terrà la Festa della Musica. Un’iniziativa che, come avviene in tutta Europa, coinvolge in maniera organica l’Italia intera trasmettendo quel messaggio di cultura, partecipazione, integrazione, armonia e universalità che solo la musica riesce a dare. Oltre 9 mila eventi nelle piazze, nelle strade, nei parchi, nei musei, nei luoghi di culto, nelle carceri, nelle ambasciate, negli ospedali, nei centri di cultura, nelle stazioni ferroviarie, negli aeroporti e nelle metropolitane di 511 città e borghi italiani e 41 sedi diplomatiche all’estero. Per questa edizione, l’Italia ha dato il tema La strada suona esortando, come avviene in Francia - dove la festa è nata 25 anni fa - i cittadini a esibirsi all’aperto con i propri strumenti unendosi idealmente ai tanti artisti coinvolti.

L’iniziativa è promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dalla SIAE - che per l’occasione applica tariffe agevolate - e dall’Associazione italiana per la promozione della Festa della Musica, in collaborazione con l’Anci, l’Unpli, la Conferenza delle Regioni, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, il Ministero della Salute, il Ministero della Difesa e quello della Giustizia. Media partner dell’evento è Rai Radio 3; l’edizione 2017 vede la collaborazione di Carrefour Market.La Festa della Musica è un grande progetto che coinvolge enti locali, accademie, conservatori, scuole di musica, università, solisti, cori, fanfare e bande dell’esercito, orchestre, gruppi e bande musicali, in una parola tutti coloro che fanno musica sia dal punto di vista professionale che amatoriale. Dal Nord a Sud passando per le isole, coinvolgendo quei luoghi magici del Mibact che rappresentano il fiore all’occhiello del sistema Paese.“La strada suona – ha dichiarato il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini - è il tema scelto per la Festa della Musica 2017 che torna quest’anno con un’importante partecipazione di artisti e un significativo incremento delle città coinvolte, cresciute dell’85% rispetto al 2016. Musicisti amatoriali e professionisti si uniranno per far risuonare ogni genere di melodia nelle strade di centinaia di borghi e città e celebrare l’inizio dell’estate”. “SIAE è lieta di rinnovare il sostegno alla Festa della Musica – ha dichiarato il Presidente di SIAE, Filippo Sugar - una manifestazione di respiro europeo che celebra la musica dal vivo, creando occasioni di socialità e dando la possibilità ad autori, artisti e musicisti di esibirsi in tutti i luoghi pubblici, dai parchi ai musei e soprattutto nelle strade e nelle piazze delle incantevoli città del nostro Paese, grazie al Mibact. Quest’anno la Festa della Musica lancia un messaggio ancora più forte: ci ricorda che essere dalla parte dell’arte e della cultura è l’unica posizione da prendere contro la politica del terrore nei difficili giorni che viviamo, giorni in cui incontrarsi per ascoltare musica insieme assume il significato di una scelta precisa, di vita e di libertà”. 

“Siamo così felici del rilancio della festa della musica – ha dichiarato il direttore di Rai Radio 3 Marino Sinibaldi - per Radio 3 aderirvi è un fatto quasi scontato: siamo la radio del servizio pubblico che ogni giorno trasmette molte ore di musica. E musica di tutti i tipi, ma sempre di qualità. L’idea che questa musica riempia piazze, teatri e molti altri luoghi il 21 giugno è un’occasione per dire quanto essa sia importante e possa essere anche popolare. Anche per questo noi quel giorno apriremo la sala storica della radio negli studi di via Asiago alla musica dal vivo”.

SABATO 17 GIUGNO LA MUSICA INVADE PISTOIA: ANTEPRIMA DELLA FESTA CON 1000 GIOVANI 
Prima del Solstizio d’estate un’anteprima d’eccezione. Il sabato precedente al 21 giugno, la città di Pistoia Capitale della Cultura 2017, come era avvenuto lo scorso anno per Mantova, anticiperà questo nuovo affascinante appuntamento con l’anteprima giovani della Festa della Musica. Pistoia aprirà il suo centro storico, le sue piazze e i suoi luoghi più belli a 1000 giovani musicisti emergenti, selezionati attraverso uno scouting di musica dal vivo realizzato a livello nazionale con i migliori giovani vincitori di festival e contest presenti in Italia, grazie alla Rete dei Festival, rappresentanti i diversi stili e generi musicali e provenienti da ogni parte d’Italia. E il pubblico potrà ammirarli in una grande kermesse di note e suoni organizzata dalla Casa della Musica di Faenza in collaborazione con il Comune di Pistoia, l’Associazione Teatrale Pistoiese e il sostegno di MiBACT, SIAE e AIPFM. A fare da testimonial ai giovani e giovanissimi musicisti, Paolo Belli, Riccardo Tesi e Nick Beccattini insieme ad alcuni emergenti dell’area blues italiana, l'artista indie King of the Opera, il toscano Massimiliano Larocca in un significativo reading dedicato al poeta di Marradi Dino Campana, e una figura 'storica' di cantautore romano come Edoardo De Angelis, il folk singer Peppe Voltarelli, la band avant-prog Opus Avantra e la star indie-rock Dellera, già musicista degli Afterhours. Tra le tante realtà che hanno aderito gratuitamente all'Anteprima della Festa della Musica anche il Pistoia Blues, la Fondazione Luigi Tronci e la Scuola di Musica Mabellini, che sarà presente con i suoi migliori Ensemble: il Mabe Lab World, guidato da Riccardo Tesi, docente della Scuola; il Mabellini Modern Ensemble; il Mabellini Duos, con le voci Francesca Pieraccini e Silvia Benesperi ed Aurelio Fragapane alla tastiera. 

 “Pistoia ha un'antica e gloriosa tradizione musicale  - ha dichiarato Elena Becheri, Assessore alla Cultura del Comune di Pistoia - ma è anche una città in cui la musica vive, opera e si diffonde quotidianamente, grazie ad un tessuto cittadino straordinariamente vitale e alle tante realtà musicali di altissimo profilo che contribuiscono a portare il suo nome nel mondo. Pistoia è anche una città che guarda con attenzione e cura ai più piccoli e alle giovani generazioni. Per questo accogliamo con gioia questa Festa che viene ad arricchire un anno per noi così speciale quale Capitale Italiana della Cultura”.

Gli hashtag ufficiali della campagna social sono #lastradasuona e #FdM2017.

Roma, 12 giugno 2017
Ufficio Stampa MiBACT
21 giugno 2016 Festa della Musica
Concerti e iniziative in piazze, strade, musei, parchi archeologici, case circondariali, consolati, ambasciate e ospedali.
Anteprima il 18 giugno a Mantova Capitale italiana della Cultura.

Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo con il contributo della SIAE e in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero della Difesa, il Ministero della Giustizia, il Ministero della Salute, l’Anci, la Conferenza delle Regioni, promuove, insieme all’AIPFM - Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica, la Festa della Musica del 21 giugno. Coinvolti enti locali, associazioni del settore, realtà del territorio per permettere a solisti, cori, orchestre, gruppi e bande musicali, artisti italiani, stranieri e nuovi italiani di esibirsi in oltre cento città aderenti.
Piazze, strade, musei, parchi archeologici, case circondariali, consolati, ambasciate e ospedali diventeranno il palcoscenico naturale per tutti i musicisti che decideranno di partecipare a questo evento europeo, di cui la Rai è Main Media Partner e Rai Radio3 Media Partner. Ad aprire le iniziative la Capitale Italiana della Cultura per il 2016.

Il 18 giugno a Mantova si terrà la prima ‘1000 giovani per la Festa della Musica’. Ragazze e ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia, selezionati attraverso uno scouting di musica dal vivo realizzato a livello nazionale con i migliori giovani vincitori di festival e contest presenti nel Paesi, si esibiranno negli undici palchi sparsi per la città assieme a testimonial musicali e artisti di rilievo. Mantova inaugurerà così la prima edizione di un appuntamento destinato a diventare annuale: da quest’anno in poi la Festa si terrà di volta in volta nella città eletta Capitale Italiana della Cultura. Ogni anno la Città Capitale della Cultura in Italia, grazie al Mibact, organizzerà l’anteprima giovani della Festa della Musica. Uno spot video ed uno audio realizzati dalla Scuola di Animazione di Torino del Centro Sperimentale di Cinematografia con il sostegno della SIAE accompagneranno la diffusione della Festa sui social, tv locali e nazionali, sugli schermi delle metropolitane e dei bus. A oggi sono 4.448 gli artisti già iscritti e 118 le città che hanno finora aderito. Molte altre adesioni avverranno nei prossimi giorni fino a comporre un cartellone finale il 10 giugno, termine ultimo per le città e gli artisti per segnalare i propri eventi al www.festadellamusica.beniculturali.it che raccoglierà il calendario completo della manifestazione.

Tra le iniziative già in programma si segnalano i concerti promossi da:- Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca nei conservatori di Avellino, l’Aquila e Verona;- Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale nelle ambasciate e nei consolati italiani di Nizza, Marsiglia, Zagabria, Santa Sede, Barcellona, Washington, Los Angeles, Montevideo, Pechino, Hong Kong, Bangkok, Vienna, Pechino, Principato di Monaco, Belo Orizonte, Dubrovnik, negli Istituti di Cultura di Parigi, Il Cairo e Beirut;- Ministero della Giustizia nelle case circondariali di Mantova, San Severo, Reggio Emilia, Parma, Forlì, Ravenna, Genova Pontedecimo, Chiavari, Imperia, Padova, Enna, Barcellona, Catania, Spoleto, Matera, Como, Rebibbia, Rebibbia Terza Casa e, in collaborazione con “Musica Libera”, nell’Istituto Minorile di Caltanissetta, un programma che prevede un concerto d’eccezione il 20 giugno al Senato della Repubblica alla presenza del Presidente Pietro Grasso e del Presidente della Commissione Straordinaria per i Diritti Umani Luigi Manconi con l’esibizione del Coro Papageno della casa Circondariale Dozza di Bologna che per la prima volta si potrà esibire fuori dalle mura del carcere;- Ministero della Difesa con le esibizioni delle bande militari di Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri nelle caserme e nelle piazze di Roma, Napoli, Milano, Bari, Pisa, Palermo, Messina, Sassari, Caserta, Udine, Gorizia, Taranto e La Spezia; - Ministero della Salute in collaborazione con la Onlus Officine Buone nei reparti pediatrici e in quelli oncologici del Policlinico Gemelli, dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano, dell’Ospedale Civile Pugliese Ciaccio, dell’Ospedale Carlo Poma di Mantova; - Ambasciata di Francia con la serata a Piazza Farnese a Roma con Carmen Consoli e il Duo Brigitte promosso nell’ambito di Francia In Scena; - rete del sistema biblioteche di Roma Capitale. Nel contesto del progetto Migrarti del Mibact ci saranno tra gli altri due appuntamenti: il primo a Roma all’interno di Percorsi Migranti con il concerto di Juru Hilaire e FKM, cantante di origine ruandese rifugiato politico in Italia dall’eta’ di due anni, e la Festa della Musica Etnica a Cagliari all’interno del progetto Human per Migrarti. 

Il Mibact organizza infine diverse iniziative in alcuni dei più suggestivi luoghi della cultura statali, dove l’ingresso al museo includerà anche la possibilità di assistere a performance e concerti. I siti che finora hanno aderito sono: il Museo Nazionale d’Abruzzo appena inaugurato nella nuovasede, la Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma, il parco archeologico di Paestum, il Museo storico di Miramare, il Palazzo Reale di Genova, la Galleria Nazionale di Palazzo Spinola, il Museo degli strumenti musicali di Roma, il Castello di Camporano, il Monumento a Vittorio Emanuele II, il Palazzo Farnese a Caprarola, il Museo nazionale Archeologico di Palestrina, il Santuario della Fortuna Primigenia, la Chiesa di San Pietro a Tuscania, i parchi archeologici di Aquileia, Luni e Taranto, la Pinacoteca Nazionale di Cagliari, il Museo etnografico e archeologico Sanna di Sassari, la Certosa di San Martino, il Museo preistorico di Balzi, la Ca’ d’Oro di Venezia, la Galleria nazionale dell’Umbria, il Museo Nazionale del Paleolitico di Isernia, il Museo Sannitico di Campobasso, il Museo Archeologico dell’Agro Falisco e Forte San Gallo di Civita Castellana, Castel del Monte a Andria, il Museo Nazionale e il Parco Archeologico di Egnazia, il Castello Angioino di Copertino, la Galleria Nazionale della Puglia “Devanna” di Bitonto, il Castello Svevo di Gioia del Colle, il Museo Nazionale Jatta di Ruvo di Puglia, il Museo Nazionale Archeologico di Altamura.

Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo promuove il portale www.festadellamusica.beniculturali.it, realizzato in collaborazione con l’Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica e con il sostegno di SIAE.Il sito è in continuo aggiornamento: città e artisti possono infatti iscriversi all’iniziativa, utilizzando un form online, fino al 10 giugno, data in cui il cartellone con tutti gli eventi sarà definitivo.La homepage riporta l’elenco di tutte le Regioni d’Italia, che a loro volta contengono i nomi delle singole città partecipanti, ognuna con il suo programma.Sotto, due sezioni speciali: una è dedicata a tutti i luoghi della cultura del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo che aderiscono all’iniziativa, l’altra raccoglie gli eventi italiani che si terranno all’estero, presso Ambasciate, Consolati e Istituti Italiani di Cultura. Ad oggi si sono iscritti 4448 artisti e 118 città. www.festadellamusica.beniculturali.it #festadellamusica2016 #ètuttaunaltramusica 

LO SPOT  Lo spot della Festa della Musica 2016 è stato realizzato da Massimo Ottoni e prodotto dal Centro Sperimentale di Cinematografia. La voce è di Martina Carosso, la registrazione e il mix di Vito Martinelli. La musica è tratta dall’Ouverture de Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini.Il video, nelle sue declinazioni di suoni e colori, trasmette la gioia e il dinamismo legati alla Festa della Musica e all’inizio dell’estate. Tutto questoè comunicato con un unico piano sequenza che accompagna lo spettatore in alcuni dei luoghi più belli e rappresentativi d’Italia, uniti idealmente dalle diverse espressioni della musica all’aria aperta.La resa grafica stilizzata dell’animazione e dei fondali richiama luoghi e situazioni con immediatezza in un’esplosione cromatica, creando un contrasto tra immagini bidimensionali montate in un ambiente tridimensionale, in cui lo spettatore è trascinato sul ritmo della musica. L’Ouverture de Il barbiere di Siviglia è stata scelta in quanto brano italiano immediatamente riconoscibile e da cui sono stati tratti i più svariati arrangiamenti, che suggeriscono la continuità tra modernità e tradizione nell’espressione musicale e il modo in cui questa continuità può essere vissuta nelle città italiane.

Roma, 6 maggio 2016
Ufficio Stampa MiBACT 
#festadellamusica2016 #ètuttaunaltramusica
manifesto fdm 2018
Area Riservata
Dall'edizione 2016 il Mibac ha deciso di dare un forte segnale per la promozione di una delle Feste più affascinanti che la cultura possa offrire. La Festa della Musica. Una festa che, come avviene in altre parti d'Europa, coinvolga in maniera organica tutta l’Italia trasmettendo quel messaggio di cultura, partecipazione, integrazione, armonia e universalità che solo la musica riesce a dare. Un grande evento che porti la musica in ogni luogo. Ogni tipo di musica. Ogni tipo di luogo. ...
SIAE è una Società di gestione collettiva del diritto d'autore, cioè un ente costituito da associati che si occupa dell'intermediazione dei diritti d'autore in tutti i settori della cultura. La Società Italiana degli Autori ed Editori non ha scopo di lucro ed è da sempre “dalla parte di chi crea” attraverso il sostegno a numerosi progetti dedicati alla creatività e al talento, e alle attività sociali e di solidarietà. SIAE punta molto sulle iniziative di musica live, un’opportunità ...
La vocazione musicale è propria di tutti i popoli e di tutte le culture. L’Italia, più di ogni altro Paese, ha espresso la capacità di rappresentarsi attraverso l’espressione spettacolare, come tradizione e come ribellione, come conservazione e come novità. Questo carattere profondamente ludico e drammatico la caratterizza e la vitalizza, rendendola unica e riconoscibile. Inoltre il suo aspetto sempre più multietnico, le permette di accogliere suggestioni transnazionali che rifiutano confini ...

Promosso da

logoMIBAC

Ministero
per i Beni e le
Attività Culturali

Via del Collegio Romano, 27
00186 - Roma
urp@beniculturali.it
www.beniculturali.it
siae

Società Italiana
degli Autori
ed Editori

Tel. 06.599.05.100
Autori ed Editori
Tel. 06.599.052.00
Utilizzatori
Fax 06.596.470.50 .52
www.siae.it
aipfm
Via San Calepodio, 5/a
00152 - Roma
Tel. 06.580.38.25
Fax 06.622.78.726
festadellamusica@aipfm.it
Seguici su Facebook
Seguici anche su Twitter

Commissione europea

Rappresentanza in Italia

Via Quattro Novembre, 149
00187 - Roma
Tel. +39 06 699991

Main media partners

Rai

Media partners

Rai Radio 3
Grandi Stazioni Retail
telesia
Trenitalia

Partners istituzionali

esteri
giustizia
salute
istruzione
difesa
conferenza regioni
unpli
anci
ENDAS - Comitato Provinciale Imperia

Partners

feniarco
cafim
assaeroporti
enac
mei
calabriasona
Fimi
PMI
audiocoop
assomusica
Ambasciata di Francia in Italia
i live music
rock
prog
vinile
sistema
agimus
arci
loreal
assonat
confronti
A1
impala
legamon graphic design
lavanda
logo3bSalva

Info

Contatti
Informazioni
Comunicati stampa
Rassegna stampa
Annual Reports
Privacy Policy

La Festa

Spirito della Festa
Come partecipare
I Manifesti
Istruzioni per l'uso
La Comunicazione
SIAE
FAQ Organizzatori
FAQ Artisti
In Europa
Gallery