Di seguito troverete alcuni richiami utili per tutti gli attori della Festa della Musica, una festa che deve coinvolgere tutti, dal musicista solitario all’Assessorato alla Cultura, dalla Scuola di musica al Conservatorio, dalla più modesta Associazione alle Istituzioni musicali. 

Il Comune o Istituzione
Una volta avvenuta l'adesione formale, l'ufficio, incaricato dal Comune, si occuperà di identificare la struttura organizzativa che potrà essere esterna o interna all'Amministrazione stessa e dovrà occuparsi della direzione artistica e della pianificazione del progetto di produzione. Si identificheranno i luoghi destinati alle performances, i servizi richiesti, le strategie di comunicazione per coinvolgere gli artisti e i pubblici, il budget a disposizione per produrre l'evento e il coinvolgimento della SIAE locale. Il Comune si occuperà di rendere disponibili tutte le informazioni sull'evento e segnalerà, all'organizzatore, le richieste di esibizione degli artisti.

L'organizzatore
Il vero cuore della Festa, si occuperà di progettare l'evento su misura per Amministrazione. Dando per scontato il fatto che la Festa della Musica è la festa di tutte le musiche, i luoghi che conterranno la manifestazione dovranno essere diversi e molto spesso inconsueti o non destinati normalmente alla musica. Quindi, dopo aver risolto con l'Istituzione il capitolo permessi (suolo pubblico, agibilità dei palchi, orari di chiusura dei concerti, attacchi elettrici, ecc.), identificate le location e la tipologia di suono, acustico o amplificato, si procederà alla scelta della società di service che allestirà le diverse scene con, all'occorenza, l'adeguata amplificazione o strutture per contenere le manifestazioni acustiche. I giovani artisti, dopo una adeguata informazione e pubblicità, arriveranno attraverso il circuito delle iscrizioni, tramite il sito istituzionale della Festa. Gli artisti professionisti locali saranno informati e invitati a suonare dall'organizzatore. Progetti musicali più importanti seguiranno il consueto iter, tramite i relativi tour manager. La Festa della Musica nasce come una festa per il musicista stesso quindi, normalmente, gli artisti locali suonano gratuitamente, mentre gli artisti "evoluti" nazionali o internazionali, di consueto, applicano tariffe ridotte, espressamente per la Festa della Musica. L'Associazione AIPFM, all'occorrenza, potrà fornire una serie di opportunità artistiche internazionali e nazionali che ogni anno le vengono proposte. 

L'artista
Una volta scelta la città di esibizione all'interno del sito istituzionale, sotto la voce iscrizioni/artista, compilerà il form relativo in ogni sua parte e verificherà l'arrivo, per email, della conferma. L'organizzatore locale, una volta stabilito il palinsesto della manifestazione, normalmente almeno un mese prima dell'inizio, chiamerà l'artista confermando o meno l'esibizione, concordando giorno, luogo e orario. L'artista, in funzione della città e dell'organizzazione, dovrebbe trovare sul palco un'amplificazione e una illuminazione adeguata con una back-line di base (Amplificatore per basso, amplificatore per chitarra, batteria e microfoni). Particolari richieste saranno concordate con l'organizzazione locale. L'artista porterà lo strumento personale con i relativi accessori. Prima dell'esibizione l'artista compilerà il borderò SIAE con tutte le informazioni richieste.

Progetti diversi musicali
Organizzazioni associative, Scuole di musica, Scuole di danza, Conservatori, Pro loco che vogliono organizzare progetti all'interno della manifestazione, potranno partecipare compilando all'interno del sito dell'AIPFM, sotto la voce iscrizioni artista, il form relativo in ogni sua parte, descrivendo, in forma essenziale, il progetto nelle voce "Progetto" e ne verificherà l'arrivo, per email, della conferma. L'organizzatore locale ne valuterà l'interesse e contatterà il referente del progetto per verificarne la fattibilità e l'attinenza con la manifestazione.

manifesto fdm 2016
Area Risevata
Da questa edizione il Mibact ha deciso di dare un forte segnale per la promozione di una delle Feste più affascinanti che la cultura possa offrire. La Festa della Musica. Una festa che, come avviene in altre parti d'Europa, coinvolga in maniera organica tutta l’Italia trasmettendo quel messaggio di cultura, partecipazione, integrazione, armonia e universalità che solo la musica riesce a dare. Un grande evento che porti la musica in ogni luogo. Ogni tipo di musica. Ogni tipo di luogo. ...
La Società Italiana degli Autori ed Editori (SIAE) è una società di gestione collettiva del diritto d’autore. In altre parole: è un ente costituito da associati che si occupa dell’intermediazione e della tutela dei diritti di chi crea. La sua base associativa è formata da autori ed editori. La storia di SIAE inizia nel 1882 a Milano. Del primo Consiglio Direttivo della Società facevano parte vere pietre miliari della cultura e dell’arte italiana, come Giuseppe Verdi, Giosuè Carducci, ...
La vocazione musicale è propria di tutti i popoli e di tutte le culture. L’Italia, più di ogni altro Paese, ha espresso la capacità di rappresentarsi attraverso l’espressione spettacolare, come tradizione e come ribellione, come conservazione e come novità. Questo carattere profondamente ludico e drammatico la caratterizza e la vitalizza, rendendola unica e riconoscibile. Inoltre il suo aspetto sempre più multietnico, le permette di accogliere suggestioni transnazionali che rifiutano confini ...

logoMIBACT2

Ministero
dei beni e delle
attività culturali
e del turismo

Via del Collegio Romano, 27
00186 - Roma
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.beniculturali.it

siae

Società Italiana
degli Autori
ed Editori

Tel. 06.599.05.100
Autori ed Editori
Tel. 06.599.052.00
Utilizzatori
Fax 06.596.470.50 .52
www.siae.it

aipfm

   Via San Calepodio, 5/a
   00152 - Roma
   Tel. 06.580.38.25
   Fax 06.622.78.726
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  Seguici su Facebook
  Seguici anche su Twitter
Sponsorok